Trattamenti e applicazioni


Microonde

Trattamento

Si tratta di una nuova tecnica di termoablazione dei tumori che utilizza un ago (antenna) che una volta inserita all'interno del tumore viene collegata ad un generatore di microonde, cioè onde eletteromagnetiche ad altissima energia, con generatore predisposto per onde a 2450 Mhz  (il sistema è 50 volte più potente dei sistemi precedenti che utilizzano generatori a radiofrequenza a 480 Khz). La potenza generata (fino a 140 watt) determina l'agitazione delle molecole d'acqua presenti  nei tessuti,  con conseguente immediata produzione di elevate quantità di calore. Quindi il riscaldamento a microonde non necessita del passaggio di corrente elettrica nè della diffusione passiva del calore.

La lesione che genera non è influenzata dalla disomogeneità del tessuto essendo molto efficace anche nel polmone e nell'osso. Il sistema a microonde può essere utilizzato anche in Risonanza Magnetica al contrario delle RF che influenzano il campo magnetico.

Il riscaldamento del tessuto da ablare è uniforme, genera alte temperature (fino a 160°C) dopo pochi secondi ed è in grado di ottenere estese aree di necrosi in pochi minuti. L'enorme potenza è un vantaggio in quanto si ottengono estese lesioni in poco tempo (un tumore di 4 cm viene distrutto in meno di 10 minuti).

La grande potenza del dispositivo è però anche la sua debolezza in quanto il sistema può determinare delle lesioni irreversibili, anche molto gravi,  se posizionato ed applicato in maniera errata. Le microonde qundi sono molto efficaci ma il loro utilizzo è consigliato solamente a personale con lunga (anni) esperienza e con specifica competenza nel settore delle ablazioni percutanee guidate con le immagini. 

 Prova con microoonde su fegato di maiale:

a) fegato utilizzato per la prova (fig.1)

b) in 1 si posiziona antenna da microonde con parte attiva di 3,7 cm, cioè la capacità dell'antenna di creare una necrosi coagulativa, omogenea, del tessuto esposto, per cm 4 x 2 (fig. 2). La durata del trattamento per ottenere tale necrosi è di 10 mnuti a 45 watt.

c) sezione dell'area esposta per 10 minuti alle microonde con potenza di 45 watt. Aea di necrsosi ottenuta, del diametro non inferiore a 4 cm, con limiti della necrosi  perfettamente lineari (cioè con scarse possibilità di danneggiare i tessuti oltre i 4 cm di diametro). Inoltre la necrosi è omogenea, cioè nel contesto della stessa non si osservano zone di risparmio (fig.3).


Note Legali | Tutela della privacy | Cookie policy | Contatti