Trattamenti e applicazioni


Cementoplastica Ossea

Trattamento

La cementoplastica (osteoplastica) può essere eseguita sotto guida radiologica non solo a livello delle fratture vertebrali ma anche nel trattamento delle metastasi situate nel restante scheletro quali omero, bacino, sacro e femore.  E' noto che più del 40% dei pazienti con metastasi dolorore delle osse già trattate con terapie convenzionali quali RT, chemioterapia, antidolorifici, continua ad avere dolore. Inoltre il segmento osseo sede della metastasi presenta un elevato rischio di frattura. La cementoplastica consente la scomparsa immediata del dolore e rinforzando l'osso previene la frattura o ne consente il consolidamento se già presente, favorendo la guarigione della frattura stessa (1 caso omero). La terapia è molto efficace e le complicanze sono rare.

Analogamente alla vertebroplastica anche l'osteoplastica extravertebrale si esegue con l'ausilio della fluoroscopia e della TC che permettono il posizionamento preciso dell'ago all'interno della lesione ossea. Verificato il corretto posizionamento dell'ago si impianta il cemento acrilico (polimetilmetacrilato - PMMA) che si solidifica in 10-15 minuti circa determinando la scomparsa del dolore e il consolidamento della frattura. Dopo 2 ore il paziente può già alzarsi e deambulare.   La procedura viene eseguita in anestesia locale o con leggera sedazione, in regime di Day-Surgery grazie alla immediata remissione del dolore e al rapido recupero funzionale.

     


Note Legali | Tutela della privacy | Cookie policy | Contatti